Dai punti base agli sfilati composti

tessitura-del-lino

Con le dizioni "sfilature e punti a giorno" si intendono tutti i ricami eseguiti su un tessuto precedentemente sfilato. I risultati e gli effetti sono ovviamente diversi. Si parte dai punti più semplici, come il punto a giorno, per arrivare alle più svariate combinazioni, dove si raggruppano e si intrecciano in modi diversi i fili tolti, ottenendo una variegata gamma di abbinamenti che portano a risultati bellissimi, con la creazione di giochi suggestivi di chiaroscuro, di pieno e di vuoto.

L'effetto delle sfilature composte è veramente sorprendente e, non di rado, esse costituiscono un vero e proprio ornamento artistico.

  1. Il punto a giorno, serve a fissare l'orlo ed è il punto di partenza per quasi tutti gli sfilati: levato un filo o due, i fili dell'altro verso così liberati vengono raggruppati in mazzetti.
  2. Il punto a giorno o a colonnina si esegue dapprima una riga a punto giorno semplice, si gira il lavoro e si esegue un'altra riga di punto giorno semplice con l'avvertenza di raggruppare in ogni mazzetto lo stesso numero di fili del giro precedente.
  3. Il punto a giorno zig-zag si esegue una riga a punto semplice raggrupando, naturalmente, nei mazzetti un numero di fili pari; si gira il lavoro e si procede con l'altra riga di punto giorno semplice raggruppando i fili in maniera che ogni mazzetto della seconda riga comprenda metà fili della colonna della prima riga che lo precede e metà di quella che lo segue.

Giochi d'ago

I seguenti giochi d'ago creano trasparenze decorative semplicemente invertendo i fascetti.

sfilature e punti a giorno